Quickribbon $Maidireristorantebassissimoceto$: Osteria L'agostiniana da Pippo - Forza D'agrò -

Tutto dipende dal fuoco

Make your own slideshow at Animoto.

sabato 20 settembre 2008

Osteria L'agostiniana da Pippo - Forza D'agrò -

In una serata dove un gruppo di amici si riuniscono capito io nella comitiva di mio fratello.Invitato a far parte di questa riunione tra amici, vengo coinvolto in una cena del tutto informale , ma , mi dicono: andiamo in questo ristorante perche qui SI MANGIA.


Il vino che ci viene portato ha il nome del locale che coincide con l'etichettatura stessa della bottiglia. Presumo dunque che il locale è fondato in nome del Santo dove potete vedere la storia cliccando su nome sottolineato. Arriva in SoiGlass direttamente stappato. Piccola pecca che oserei sottolineare.

Qui sono io che guardo la bottiglia del vino appena portatomi.

Mentre nel frattempo che si cigola a tavola ci servono gli antipasti tutti in ovalina (piccole pirofile)
Dopo un'attenta visura della sequenza di antipasti arrivati compongo il piatto con tutto ciò che i camerieri hanno portato.




Si attendono così i primi piatti , dove posso tranquillamente dire che con tutto il ristorante pieno di gente, calcolo 150 seduti, arrivano abbastanza in fretta.


Durante l'embargo dei primi una cameriera fa cadere una pirofila di un primo piatto.Erano i maccheroni al Pesce Spada.


Quindi , spaghetti, riso, e maccheroni. Gusto abbastanza uniforme come tipologia, spaghetti aldenti ma pochi, riso appositamente che tiene la cottura, maccheroni insaporiti con la finocchiella. Le salse sono decisamente pronte si vede dalla qualità finale dei frutti di mare.Non esisteva una vongola appositamente dentro il guscio come di solito è.



Arrivano successivamente i secondi: Salsicce di Pesce Spada e Beccafico fritte.
Ottime le salsicce di Pesce Spada. Anche le beccafico non sono da meno.




Il piatto di prima nella sua semplicità per come è arrivato.




Anche gli Involtini di Pesce Spada sono ottimi, morbidi e semplicissimi nel gusto.
Calamari a listarelle alla Griglia.
Tutto buono, nella sua semplicità veramente niente da dire.


I gamberoni alla griglia anchessi buoni naturalmente Surgelati.


Comincia a Piovere e vedo che si accendono per qualche secondo le luci dell'illuminazione del paese.Ne approfitto per una foto.




Per finire le lingue di suocera ai pistacchi. Sono come I Brigidini Toscani.



L'uva che non ho apprezzato. Non aveva nessun gusto.




Mentre in quest'altro cesto vediamo : piparelle, arachidi e paste di mandorla accompagnate con uno sgroppino al limone
Qualche chiacchera durante il pasto di mio fratello con Salvatore un amico della comitiva.




Dulcis in fundo le varie specialità Siciliane .



Ben 5 bottiglie : Liquore al caffè, Amaro agostiniano, Grappetta, Malvasia, Liquore al pistacchio


Il conto ci arriva a voce....così decidono opterei altra soluzione onde evitare problematiche.

Riflessioni Finali:
Certo che dire....con 30 euro a persona cè poco da lamentarsi, pero' sono molto preoccupato per le concezzioni del pasto della gente. Si bada molto alla quantità e poco alla qualità, e questo mi fa molto riflettere su quello che sto per fare nella mia terra.
Il locale è sempre pieno di gente, in realtà la roba da mangiare non manca, addirittura ci si stanca alla fine, ma quello che discuto è il fatto che in questa bella cena non esisteva un solo sapore fresco di lenza, daltronde non poteva essere altrimenti...ripeto con 30 euro a persona non ci si può aspettare altro.
Consiglio vivamente di andare per chi vuole alzarsi dalla sedia pieno e soddisfatto.
L'Osteria Agostiniana si trova in Viale delle rimembranze tel: 0942/721074
Qualche riferimento lo troviamo cliccando quì.
Un saluto ed alla prossima.

4 commenti:

Cinzia ha detto...

Ciao GianMaria, le tue considerazioni sono state le mie, i primi tempi, prima di trovare qualche chicca, qualche perla nascosta.
Sono certa che, cercando cercando, qualcosa si trovera' anche da quelle parti.
Certo e' chiaro che nemmeno io mi fido del "30 euro tutto compreso", ma qualcosa anche con poco di piu', mangiando bene, si trova. ^_^

ISIDORO ha detto...

Mi piace quello che fai in questo blog.

Anonimo ha detto...

E COME SE SI TROVA di MEGLIO CON TRENTA EURO. BASTA SAPER MANGIARE COSE VERE. MI VIEN DA PIANGERE A VEDER QUESTE MENZE GASTROINTEminali

Trivago ha detto...

Avevo letto il tuo racconto prima di andare a pranzare all'Agostiniana e devo dire che hai descritto perfettamente locale, pietanze e servizio. A noi hanno portato vino sfuso in una bottiglia di vetro (servito pero' nel cestello del ghiaccio per mantenerlo in fresco !) e conto su un misero pezzo di carta (riportava soo il totale). Comunque, io sono dell'avviso che si paga cio' che si mangia...il pesce, tranne qualche eccezione, e' surgelatissimo!
Comunque, come hai detto tu, ci siamo alzati da tavola stracolmi...e per qualcuno questo e' l'importante.

Il tuo articolo e' stato recensito su trivago, una community online di viaggiatori. La recensione si trova al seguente indirizzo:

http://www.trivago.it/forza-d-agro-89297/ristorantetrattoria/osteria-agostiniana-1393870/recensione-e591254

Complimenti e saluti.