Quickribbon $Maidireristorantebassissimoceto$: Ristorante La Dolce Vita a Londra nel Kent

Tutto dipende dal fuoco

Make your own slideshow at Animoto.

martedì 3 giugno 2008

Ristorante La Dolce Vita a Londra nel Kent

Qualche settimana fà per un viaggio di affari a Londra mi sono trovato a pranzo con un importante Management Londinese in un ristorante Italiano , un po per vedere come tira lo stile degli Italiani a Londra e che cosa impongono come linea di cucina tradizionale.

Il ristorante in questione è
[La Dolce Vita in School Hill , Lamberhurst, Knt TN3 8DQ]

Il ristorante è ben esposto su di una strada tipo le nostre statali , ben visibile e con posteggio, dove è frequentatissimo di gente Inglese affascinata dal mondo italiano della cucina , che si è rivelata al palato azzeccata ma sopratutto
caratteristica con grande personalità sotto l'aspetto del ricevere il cliente.
Molto all'italiana con un'accoglienza pittoresca che sottolinea il posto dunque all'((italiana)).

Si comincia con un piatto di entrata abbastaza scontato , ma ben servito ed organizzato , dato che gli arrivi delle portate piccole a scomparti erano per tutti quasi all'istante .
Peccato le olive non erano quelle adatte.



La tavola invece si presentava così :
Non molto sobria, con coltelli a manico piatto che consente una Mice an place con appoggio a lama verso il tavolo. Avrei preferito personalmente meno confusione ed una Mice an place piu sana e con attidudini piu' aperte e spartane.



Si parte con una selezione di bruschette tradizionali .
Semplicissime , ma saporite, mettono appetito , il pane lo avrei preferito casareccio.
Ma andiamo incontro al pasto con le Baghet.
La verdura credo sia superlflua al piatto.
Il manifestare di troppa sfarzosità con i vegetali lascia un po perplessi, ma il gusto non si lascia tradire.



Come antipasto ordino un carpaccio di pesce spada .
Quello che mi arriva è questo .
Forse il loro carpaccio è solo marinato io credevo fosse crudo.
Buono il gusto, forse troppo aceto che si sente in maniera forte, l'insalata ancora buona ma non condivido la scelta dell'accoppiamento.
Nel complessivo mangio con serenità perche buono.




Scelgo come Primo piatto dei tortelli agli asparagi che mi indica il cameriere che sono fatti con burro e salvia.
Non nego che è quello che mi aspettavo ma non arrivano come li aveva proposti il cameriere.
Molto tradizionale il piatto come presentazione, come gusto un po lattosi all'interno, il sapore degli asparagi si sentiva ma, si lasciava addolcire dal troppo ripieno morbidoso e non dell'esatto tono , ma si sono fatti apprezzare.
Complimenti.




Come secondo ordino un fegato alla Veneziana che posso tranquillamente dire che è un buon piatto davvero da gustare con un Vitello di ottima qualità anche se non condivido la pancetta e la forma in se della presentazione .
Comunque buono e saporito.





In menù si intravede la parmigiana di melanzane che ordiniamo per curiosità.
Buona l'idea della scodella in porcellana buono anche il gusto ma un po troppa acquosa e chiara , sembrava ci fosse della panna.
Non perfettamente in linea con l'autentica Parmigiana ma si lascia mangiare fino a metà.





Note Positive;
Una discreta mano per carità niente di particolarmente eccentrico sull'esecuzione dei piatti.La sala , professionalità,mestiere.

Carni selezionate dalla Macelleria Scozzese
Il pesce che ci è stato esposto a vedere di discreta qualità considerando il fatto che era anche lunedi'...
Buona l'accoglienza molto di fratellanza e con aria da compaesani.
Bella la sala, ottimo lavoro di Mise en place, pianista sempre attivo , un po altino come musica..forse andrebbe leggermente moderato il suono.

La Dolce Vita
in School Hill ,
Lamberhurst, Knt TN3 8DQ
Il Sito:
http://www.adolcevita.uk.com
Tel . 01892 890277

3 commenti:

cinzia ha detto...

mmmm, non so non so... innanzitutto non penso che sarei andata in questo locale, ma probabilmente sarei stata meno "buona" di te.
I piatti mi avrebbero lasciata "perplessa" e avrei finito per rendermi antipatica :D (mi riesce benissimo volendo)

Anonimo ha detto...

Gianmaria, visto che lei si definisce "pignolo e perfezionista", si scrive "mise en place" non "mice en place".

GianMaria Le Mura ha detto...

Ok Correggo. Giusto